Welcome home Titty (istruzioni d’uso)

      Commenti disabilitati su Welcome home Titty (istruzioni d’uso)

Ero in trepida attesa ormai e mi sarebbe piaciuto nascondermi sotto il letto per vedere la sua reazione quando avrebbe aperto l’armadio ma ovviamente non sarei stata presente per lasciarle il tempo di riprendersi dal viaggio di ritorno. Così mi ero promessa di aspettare che fosse stata lei per prima a dare un segnale. E finalmente, il giorno seguente arrivava il suo whatsapp: Siiiii! Ero gasata e nello stesso istante sollevata.

La sera dopo, l’appuntamento era a casa sua con lei e…l’armadio. Era entusiasta, sorpresa, osservava: stava scoprendo i suoi vestiti e soprattutto si rendeva conto di quanti ne aveva. Per spiegarle il senso del lavoro che avevo fatto, le stavo mostrando ogni ripiano e cassetto partendo da sinistra verso destra come leggere un libro.1 L’ordine su misura è studiato in base alla personalità e alle esigenze della persona interessata poi gli fornisco gli strumenti per mantenerlo nel tempo. Volete sapere quali sono? Semplicemente due: consigli da seguire in modo da ricordarsi sistematicamente dove sono conservate le cose e la lista degli errori che si commettono (ce ne sono diversi che ci accomunano ma ognuno ha anche i propri). Con l’esempio pratico e la dimostrazione nel suo armadio Titty poteva prendere maggiormente coscienza su ciò che doveva evitare di fare e quali nuove abitudini adottare per non ritornare alla situazione di prima. Non spaventatevi, non è che dopo il mio lavoro dovrete vivere con il decalogo alla mano per piegare il bucato e metterlo via.2 3L’uomo è abitudinario (ops, questa frase suona un po’ femminista…). Dunque, noi umani siamo abitudinari e ci bastano infatti pochi giorni o un paio di settimane per entrare nella routine, quindi forza, non scoraggiatevi e agite con le buone intenzioni di compiere ogni giorno piccoli ma importanti gesti che fanno un’enorme differenza di spazio e tempo. Io la chiamo disciplina naturale e spontanea.

Le prime parole di Titty erano: “Devo eliminare un po’ di cose”

“Sì, è vero” le avevo risposto “ora che è tutto in ordine sarà molto più facile e razionale la cernita”.

Ero super contenta per l’opportunità e la riuscita di questo progetto e, cosa più importante, che a Titty fosse piaciuto. Tanto da propormi di fare un aperitivo e serata per mostrare l’armadio e far conoscere il mio lavoro con alcune amiche e sua sorella (che aveva traslocato da poco e si stava riorganizzando). Vi ho detto che Titty cucina bene? Sì, ha una gran passione ed è bravissima così che l’aperitivo era diventato un apericena…4

5 6
7 8

Cara Titty, ecco perché continuavo a ripetere che il tuo armadio era fantastico da riorganizzare: più è in disordine, meglio si nota la trasformazione. Il risultato esterno si riflette dentro di noi e spesso in momenti critici il riordino dello spazio, spaceclearing aiuta quello nella nostra mente incoraggiandoci, dandoci la forza e la motivazione di andare avanti o ricominciare. 9Avete domande, volete un’opinione per i vostri armadi o semplicemente conoscermi? Tra due settimane mi troverò a Bellinzona per un meritato aperitivo e sarò a vostra disposizione, chi vuole potrà portare una fotografia del proprio armadio.

Luogo e data verrà comunicato domenica 26 giugno.