Martedi 3 luglio Valencia in compagnia di nuovi amici

Di nuovo alla fermata del bus, questa volta abbiamo controllato quando e dove prendere quello giusto per tornare. Accanto a noi una coppia con il loro cagnolino e indovinate un po’? Abbiamo cominciato a chiacchierare. Anche loro la prima volta a Valencia, si chiamano Lorella, Lino con il cagnolino Charlie. Sono italiani e sono proprietari del loro camper per il quale hanno alle spalle anni di viaggi e un sacco di posti visitati. È bello sentire Lorella raccontare dell’Africa, la Tailandia e il loro viaggio attuale. Sono diretti in Portogallo dove si incontreranno con la figlia che li raggiungerà da Berlino.

Decidiamo di visitare la città insieme, cominciando da un bar per la colazione e passando dalla Catedral de Santa Marìa de Valencia, in stile misto nel corso dei secoli dal romanico, gotico, rinascimentale, barocco e neoclassico.

C’è il museo della seta, il centro del commercio di una volta e il mercato coperto enorme con tante prelibatezze e prodotti freschi. Ho imparato a dire albahaca fresca, voglio dire, in italiano, tedesco, inglese e francese si assomiglia e non mi aspettavo un suono totalemente diverso per il basilico e dunque l’ho comprato per l’insalata di pomodori prevista a cena.

Per il pomeriggio ci siamo divisi dai nostri amici per visitare l’acquario di Calatrava (in un giorno sarebbe stato troppo). È il più grande acquario d’Europa, suddiviso in categorie di animali. Ci sono i tunnel di vetro in cui camminiamo mentre squali e razze fluttuano sopra le nostre teste, c’è lo show dei delfini e tanto tantissimo da scoprire. Questo posto è immenso!

Rientriamo, apero con cena e ultimo bicchiere di vino con Lorella e Lino per salutarli.

Questa è l’ultima tappa e piano piano bisogna organizzare il ritorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *